Storni a Casa di Zela

Buonasera e buona domenica , oggi è stata una classica giornata primaverile anche se siamo sempre al 21/2/21 temperatura di 20°gradi centigradi e sul calare della sera sono stato ad ammirare il rietro degli storni in branco , acrobazie in volo da togliere il fiato da tanto erano belli , qui alcuni scatti fotografici di questi bellissimi animali.

Catene da neve

Buonasera e buona domenica, che ora volge al termine

A casa di Zela è arrivato un nuovo oggetto, sono delle catene da neve ma non siamo riusciti a capire su che tipo di veicolo venivano applicati, ci potete aiutare, in modo così da poterle catalogare, grazie a tutti

Apertura mostra dei presepi

Buonasera , il giorno 21/01/21 si terra’ presso il Museo Casa di Zela l’apertura della mostra “forme del presepe dagli anni ’50 a oggi“, questa mostra avrebbe dovuto essere inaugurata nel periodo natalizio , ma a causa della emergenza da Covid19 non era possibile visitare , le visite sono contingentate e nel rispetto delle norme di sicurezza.

La mostra restera’ aperta il giovedi e venerdi dalle ore 15.00 alle 19.00 , e rimarra’ aperta in questi giorni fino al 12/02/21 .

Vi aspettiamo

Inaugurazione presepi

Buongiorno

L’associazione Amici di Casa di Zela inaugura la mostra dei presepi all’interno del museo “Casa di Zela”

I musei durante le festivita’ sono stati chiusi per la situazione che ancora stiamo vivendo , allego comunicato .

Giovedì 21 e venerdì 22 gennaio aprono il Museo di Casa di Zela e la mostra dei presepi

Apre giovedì 21 e venerdì 22 gennaio, dalle ore 15 alle 19, a Casa di Zela, la mostra <Forme del presepe dagli anni ’50 a oggi>.  Avrebbe dovuto essere inaugurata nel periodo natalizio, ma le misure di contenimento del Covid l’avevano finora impedito. Resterà aperta il giovedì e il venerdì fino al 12 febbraio sempre dalle 15 alle 19. Le visite si svolgeranno nel rispetto delle norme di prevenzione del Covid.

La mostra ripercorre la fortuna e l’evoluzione della rappresentazione plastica della Natività.  Dalle statuine di gesso a quelle di plastica, fino a materiali di recupero ampiamente rappresentati nell’esposizione. Maestro in questa direzione è Franco Melani, sarto e stilista di successo, che presenta un presepe con personaggi di juta. Melani è autore di presepi, sempre con materiali naturali e di recupero, allestiti negli anni scorsi nella cripta del Duomo a Pistoia.

Sempre su questa linea sono i presepi dell’Associazione La Tiritera che ha utilizzato ritagli di tessuto delle aziende pratesi e di Marco Turi che ha assemblato pezzi in metallo della fonderia del padre.

Piero Mantellassi sviluppa la scena lungo tronchi di albero.

Sono inoltre esposti un presepe di Alessandro Rapezzi, uno pop up della collezione di Ernesto Franchi e uno di carta di Neriana Ameti.

Completano il percorso una sezione documentaria delle statuine di gesso con una scheda storica su questa produzione.

Il programma sui presepi, che ha incluso anche l’esposizione di una Natività di Giuseppe Gavazzi in uno showroom in via Montalbano, ha il patrocinio e il contributo del Comune di Quarrata e il sostegno della Banca Alta Toscana di Vignole e della sezione soci Unicoop di Agliana e Quarrata.  

L’anno volge al termine

Buonasera l’anno appena trascorso, volge al termine , e come tutti è stato un anno che non ce lo dimenticheremo tanto facilmente.

La pandemia che stiamo combattendo è una guerra che moralmente e fisicamente ci sta logorando.

Ma noi dobbiamo tenere duro, anche tutte le iniziative dell’associazione sono annullate, avevamo previsto per questo anno che volge al termine molti eventi, ma aime’ tutti annullati.

Speriamo in meglio per il nuovo anno, e quando tutto sarà finito, potremo riabbracciarci tutti.

A nome dell’associazione auguro un buon 2021

AREA NATURALE PROTETTA “LA QUERCIOLA” FLORA E FAUNA

Area naturale protetta “La Querciola ” La laghina si trova in localita’ Caserana Quarrata (PT) , una riserva protetta di 114 ettari Nell’area si trovano: un lago da caccia soggetto a totale prosciugamento estivo , denominato lago di Zela l’ex lago di Bigiana oggi cassa d’espansione del fosso Quadrelli , 4 ex cave di argilla a cielo aperto che rimangono allagati anche durante l’estate, grazie alla loro notevole profondita’ ( 4- 8 mt) , che le porta a contatto con la falda , l’oasi la Laghina di proprieta’ comunale , su cui è stato realizzato un progetto di recupero ambientale come oasi faunistica di nidificazione e sottoposta a divieto di caccia. L’importanza naturalistica di questa zona , è ad oggi , principalmente legata alla presenza dell’avifauna . FLORA E FAUNA All’interno della Querciola si trovano a convivere due ambienti : quello palustre e quello rurale, entrambi costituiscono l’Habitat ideale per un’utilita’ avi fauna , composta sia da uccelli migratori sia da specie che vivificano nel luogo , mas è interessante anche la numerosa erpetofauna , rane , raganelle , rospi etc etc. La maggior parte della vegetazione erbacea è tipica delle zone umide , le cui specie di maggior pregio si sviluppano sulle rive dei numerosi fossi e sulle sponde degli specchi d’acqua ; molte di queste specie sono considerate di interesse regionale a causa della loro vulnerabilita’. Diffusi sono la Farnia , la Rovere l’Olmo campestre l’Acero , il Pioppo bianco e nero i Salici l’Ontano nero che punteggiano i campi, i fossi e i sentieri . Hai bordi degli specchi d’acqua la vegetazione erbacea , appartiene per la maggior parte all’ordine delle phragmitetalie , che comprende numerose specie di Carici Giunchi e di altre tipiche degli ambienti umidi. Nell’area si trovano diverse specie considerate di interesse regionale per la loro vulnerabilita’ dovuta essenzialmente alla riduzione delle zone umide come ad esempio l’Euforbia palustre. Tra le tante specie di uccelli che si trovano nell’area ricordiamo: l’Ibis la Cicogna bianca e nera la Gazzetta , l’Airone bianco maggiore e cinerino l’Airone rosso la Nitticora il Falco della palude il Tuffetto la Folaga il Cavaliere d’Italia il Germano reale l’Alzavola la Marzaiola il Martin pescatore e tantissime altre specie.